La Coldiretti ha diffuso una notizia che è stata poi ripresa da diverse testate di settore e che conferma il valore del giardinaggio al di là del solo senso estetico: esistono piante che possono diminuire non solo la temperatura nelle nostre città surriscaldate, ma che sono anche, e letteralmente, mangiasmog.

Alcuni tipi, nello specifico, assorbono le temibili polveri sottili che tanto male fanno ai polmoni (specialmente quelli dei più piccini!), mentre altre assorbono sostanze dannose come la formaldeide. Nell’elenco di Coldiretti figurano Acero riccio e Ontano nero ma anche il Tiglio o il Gingko Biloba. Molti di questi sono stati piantati nelle nostre strade. Più difficile averli nel cortile di casa!

Le piante “buone” dentro casa

Anche chi ha a disposizione solo un piccolo appartamento può comunque contribuire a purificare l’ambiente che ci circonda: piante da appartamento come la Sansevieria sono famose perché producono ossigeno, così come la lingua di suocera e la pianta ragno, che assorbono monossido di carbonio e benzene (che con la formaldeide si trovano spesso negli ambienti domestici e non andrebbero respirati).

E ancora: avete mai sentito parlare delle proprietà antismog delle piante aromatiche? Lavanda, timo e rosmarino non sono solo utili in cucina!

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *